ARTEMISIA DRACUNCULUS

ARTEMISIA DRACUNCULUS

FAMIGLIA ASTERACEAE

Nomi comuni: Dragoncello, Estragone, Dragon

DESCRIZIONE

Pianta: erbacea perenne alta da 0,5 a 1,5 m; originaria della Siberia, non presente allo stato spontaneo in Italia.

Radici: legnose da cui in primavera si sviluppano numerosi rami.

Fusto: ascendente, tubuloso, con setole

inclinate verso il basso.

Foglie: le basali trifide, ossia divise in tre lobi allungati, le superiori semplici, lanceolato lineari, sessili o con picciolo molto corto; con apice acuto e margine intero oppure dentato.

Infiorescenza: in pannocchia terminale ampia.

Fiori: bruno-verdastri riuniti in capolini di forma globosa di 2 mm di diametro.

L’involucro dei capolini è formato da brattee ovali con il margine bianco e semitrasparente. I fiori esterni sono femminili per mancanza di antere.

Frutto: è un achenio lungo da 1 a 2 mm, ovale allungato, compresso lateralmente, di colore bruno scuro.

Dragoncello – Apri il PDF

 

Comments are closed.